CARO ASSISTITO, TI SCRIVO UN’EMAIL

La posta elettronica può essere uno strumento di comunicazione tra medico e pazienti. Lungi da me l’idea che la tecnologia possa sostituirsi al contatto interpersonale , insostituibile per il mantenimento di un buon rapporto medico-paziente. Tuttavia la comunicazione via Internet può rivelarsi una scelta efficace ed assennata purchè utilizzata in modo appropriato.

Quando usare la posta elettronica :
- per richiedere la prescrizione di farmaci abitualmente assunti o di analisi programmate .
- per inviare i risultati di esami ematochimici e indagini strumentali di routine  quando non ci sia la necessità di   discuterne i risultati col paziente e solo allo scopo di tenere la cartella informatica aggiornata.
- per richiedere una consulenza  o un consiglio su problemi sanitari semplici o noti del paziente e non urgenti .
Quando non usare la posta elettronica :
- per comunicare necessità urgenti .
- per fornire informazioni altamente riservate o confidenziali .
- per sostituire la visita medica con tutti i reperti obiettivi  che solo la visita può fornire .
Come usare la posta elettronica :
- scrivere messaggi brevi e pertinenti .
- evitare messaggi con tanti allegati.
- attendere le risposte in tempi ragionevoli (mi dedicherò alla posta elettronica nei tempi consentiti dall’attività ambulatoriale e dalle visite domiciliari).